fbpx

13 – Tutto quello che mai ti dirò, Paolo Brambilla


Le campane sono contemporaneamente uno strumento di informazione e di sovra-informazione. Agiscono come mezzo di comunicazione di massa, lanciando un messaggio alla collettività e cadenzando il tempo quotidiano, dando abitudini e determinando attitudini. Per la loro struttura sono, però, anche uno strumento paradossale, perché contrappongono l’eccesso di informazioni dato dal riverbero sonoro alla limitazione dell’estensione tonale. Paolo Brambilla estremizza queste caratteristiche: sovra-informazione e perdita di dati sono tradotti in uno spartito scritto dall’artista a partire da un concerto già eseguito dalle campane di Edolo. Ogni volta che la composizione viene suonata, a causa delle caratteristiche specifiche dello strumento, essa inevitabilmente si modifica, allontanandosi dall’intenzione dell’informazione originale.

Tutto quello che mai ti dirò performance sonora per 8 campane
Courtesy l’artista e Galleria Massimodeluca

Sopra, estratto dello spartito originale
Courtesy l’artista e Galleria Massimodeluca


Posted on: 20 Aprile 2020, by : Alessandro Frangi