fbpx

Matrioska: tante case dentro una sola

_MG_2321
Appocundria, Casa Testori, 2019 © Maki Ochoa-39
previous arrow
next arrow


Gosia Turzeniecka, nata in Polonia
La nuova memoria può soltanto arricchire, non cancellare la precedente. Questo il pensiero di Gosia Turzeniecka, che porta la casa della propria infanzia all’interno di Casa Testori.
Le dimensioni monumentali del suo lavoro contrastano con la leggerezza della tecnica, dei colori liquidi che l’artista ha utilizzato per dipingere da lontano, rimanendo distante dall’opera, con l’ausilio di una lunga bacchetta che rende ancora più fluidi i suoi movimenti. Il feltro del supporto è quello prodotto proprio qui accanto, da Testori Group, materia che ha determinato la costruzione di questo edificio e che si fa mattoni e cemento di nuovo, nel palazzo colorato disegnato da Gosia Turzeniecka. È uno dei block sovietici della sua Polonia, sui cui tetti da ragazza si nascondeva per giocare e i cui balconi, soprannominati cassetti, nascondevano vite e storie.

Posted on: 20 Marzo 2020, by : Alessandro Frangi