Tragödie – Silvia Argiolas e Marica Fasoli

15,00

IL CATALOGO DELLA MOSTRA Tragödie
A CURA DI Ivan Quaroni

80PAGINE
FORMATO 17×24
IMMAGINI A COLORI

Categoria: Tag:

Catalogo della mostra:
Tragödie è un dialogo tra due artiste, un confronto sull’idea di dipingere e sulle possibilità della pittura. Il titolo è tratto dall’opera prima di Friedrich Nietzsche La nascita della tragedia dallo spirito della musica, ovvero grecità e pessimismo, pubblicata nel 1872, in cui emergono i concetti di dionisiaco e apollineo. Termini oggi di uso comune per indicare caratteristiche del comportamento umano, l’uno legato alla sfera istintiva e irrazionale, l’altro riferito spesso al pensiero alogico e razionale.Queste due espressioni connotano e distinguono la ricerca di Silvia Argiolas e Marica Fasoli, sono le chiavi di interpretazione per le attitudini espressive delle due artiste.“Nella pittura di Argiolas domina lo spirito dionisiaco, l’attrazione per il titanico e il barbarico, l’interesse per il doloroso fondo esistenziale e per la sua controparte panica e sensuale. C’è, nei suoi racconti visivi, l’espressione di uno sguardo coraggioso, intento a scrutare gli accessi di follia e i deliqui erotici, le estasi e le agonie del magma esperienziale, ma anche la banale quotidianità di esistenze straordinarie o marginali.
Placido e distillato è, invece, lo sguardo di Marica Fasoli, governato dalla geometria aurea e trasognata dell’apollineo. La sua indagine pittorica decanta il mondo in forme astratte, filtrandolo attraverso una pletora di diagrammi che simboleggiano la realtà fenomenica, senza mai rappresentarla direttamente. L’impeto mimetico, che da sempre costituisce la marca stilistica del suo lavoro, è indirizzato verso la pellicola dell’immagine, insieme superficie testurale e concettuale.”
scrive il curatore Ivan Quaroni.

La mostra fa parte di Pocket Pair un progetto di Casa Testori a cura di Marta Cereda