Padiglione Gilda

Martedì 14 novembre 2023 ha inaugurato il Padiglione Gilda! Presente Laura Marinoni, storica interprete di “La Gilda”, spettacolo tratto dal racconto di Giovanni Testori in dialogo con Giuseppe Frangi, presidente di Associazione Giovanni Testori. Sono intervenuti anche alcuni docenti con cui abbiamo collaborato e un intervento di Matteo Negri, uno degli artisti che ha donato, a conclusione di una sua mostra personale in Casa Testori, un laboratorio didattico legato alle sue opere.

Questo nuovo padiglione posto al centro del grande giardino di Casa Testori è concepito come un ambiente multifunzionale, ideale per ospitare le attività didattiche, in particolare quelle laboratoriali. La sua struttura offre la possibilità di stabilire un programma didattico continuativo in un ambiente spazioso, unico, immerso nella bellezza della natura e nella storia, combinando sicurezza e offerta multimediale. È uno spazio pensato per accogliere gli studenti in un contesto sicuro, con diverse vetrate apribili, che consentono di lavorare all’aperto o in stretta connessione con il giardino circostante.

La sala si estende su una superficie di circa 70 metri quadrati, sufficiente per ospitare circa 40 persone. Inoltre, l’edificio è stato progettato tenendo in considerazione le normative sull’accessibilità e la sicurezza, garantendo che sia adatto ad accogliere persone diversamente abili.

L’edificio dispone di attrezzature audio/video necessarie per essere utilizzato sia dagli insegnanti che dagli studenti. Grazie a sistemi adeguati, è anche possibile fruire dei contenuti in loco, registrare e trasmettere su Internet ciò che accade all’interno della sala.

Un doppio ingresso consente anche di dividere lo spazio in due parti, se necessario, utilizzando grandi tendaggi o partizioni mobili. Un’opzione aggiuntiva è quella di aprire completamente la parete finestra, trasformando il padiglione in un palco per presentare i laboratori teatrali organizzati, con il pubblico esterno che potrà assistere alle performance. Questa versatilità rende la sala un luogo ideale per una vasta gamma di attività e iniziative, garantendo al contempo la massima sicurezza e l’accessibilità per tutti i partecipanti.

Il progetto è stato realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo