“LA COLLEZIONE”

FONDAZIONE GI GROUP

L’arte in sé è un bene prezioso, esteso a ciascuno: il fascino estetico delle opere trasmette stimoli e nuove prospettive che sono un valore in ogni ambito della vita, e quindi anche nel lavoro.

Animata da queste convinzioni e in linea con i pilastri del Lavoro Sostenibile, Fondazione Gi Group si apre a una fruizione condivisa dell’esperienza di bellezza che deriva dal prendersi del tempo per osservare e sentire un’opera d’arte.

A questo obiettivo è dedicato lo spazio espositivo permanente La Collezione, ospitato presso il Palazzo del Lavoro di Gi Group Holding in Piazza IV Novembre, 5 a Milano. Un luogo dedicato all’Arte, a disposizione delle persone e della comunità, per fruire l’arte come motore di attivazione di pensieri e idee che vanno oltre le logiche consuete.


PAUSA PRANZO CON L’ARTE

Prende il via la serie di appuntamenti proposti da Fondazione Gi Group e curati da Casa Testori dedicati ogni volta alla scoperta di un’opera della Collezione del gruppo. Non lezioni, ma esplorazioni, gioco, racconto: come dice il titolo dell’iniziativa, “Ogni quadro è un’avventura”. 45 minuti in pausa pranzo, aperti anche al pubblico esterno, guidati da Giulia Guerini, docente e storica dell’arte. Primo appuntamento giovedì 9 maggio alle 13.30 con un’opera di Giuseppe Capogrossi. Il titolo della conversazione prende spunto dal titolo del quadro scelto, un inno alla domenica… Si tratta di un’opera del 1953 (“Domenica d’estate”) segnata da una festosità libera e “primitiva”.

Fondazione Gi Group, Milano
dalle 13.30 alle 14.15.
Partecipazione gratuita, con prenotazione qui.

IL PROGRAMMA

9 Maggio
Giuseppe Capogrossi, com’è bella la domenica (“Domenica d’estate”, 1953)

16 maggio
Piero Dorazio, senti come batte il cuore (“In Pectore”, 1962)

23 Maggio
Carla Accardi, quando i colori fanno correre la vita (“Rossoverde”, 1966)

6 Giugno
Emilio Scanavino, qual è il colore della felicità? (“Natività”, 1957)

20 giugno
Tancredi, tutti abbiamo dei compagni di viaggio (“Omaggio a Kandinskij, Klee, Picasso e Osvaldo Licini. Rivelazione”, 1960)


MOSTRA IN CORSO

“ARTE & LIBERTÀ, 12 maestri dell’astrattismo che hanno cambiato il nostro modo di guardare il mondo”

A inaugurare “La collezione” è la mostra “Arte e libertà”, un viaggio nell’Astrattismo italiano attraverso una selezione di opere di 12 artisti e artiste del Novecento. La mostra riflette sul concetto che l’astrazione si possa originare per ragioni diverse e prenda forme altrettanto differenti.

Gli artisti in mostra rivelano un linguaggio espressivo che porta ad approfondirne la conoscenza, indagandone le strutture e le dinamiche interne, e costringendo ad un lavoro di ricerca e di sperimentazione, per elaborare nuove visioni e proporre immaginari inediti.

All’interno del percorso un video contributo di Elena Pontiggiacritica d’arte e storica dell’arte italiana, approfondisce l’astrattismo. 

È possibile visitare gratuitamente la mostra riservando uno o più posti in occasione delle visite guidate, organizzate in gruppi di massimo 20 persone, calendarizzate nei seguenti giorni e orari:

Martedì 17.00 – 19.00

Mercoledì 13.30 – 15.30

Giovedì 17.00 – 19.00

Le visite sono curate da Casa Testori e hanno durata di 30-40 minuti.

Per ulteriori informazioni, scrivere a lacollezione@fondazionegigroup.it.

PRENOTA QUI LA TUA VISITA

SCARICA IL CATALOGO

Posted on: 19 Febbraio 2024, by : Alessandro Frangi
Privacy Policy Cookie Policy