fbpx

21 – I cinque sensi, Michela Pomaro

previous arrow
next arrow
Slider


È lo scorrere del tempo a determinare l’esistenza dell’opera di Michela Pomaro. Sebbene, infatti, la sua installazione sia visibile in ogni momento del giorno, sono i cambiamenti di luce a trasformarla. L’artista sperimenta con i materiali, giocando con l’osservatore e illudendolo che quelle che vede siano tele tradizionali. In realtà, Pomaro utilizza pigmenti fosforescenti, che reagiscono con la luce e si caricano non appena fa buio creando un mondo surreale.
Prendendo spunto dalle pitture rupestri, l’artista traccia un codice simbolico difficilmente decifrabile, in cui unisce l’attitudine puerile all’approfondimento della storia e dell’iconografia della Valle dei Segni.

I cinque sensi, 2016, tecnica mista su tela, opera composta da cinque tele di dimensione variabile

Posted on: 21 Aprile 2020, by : Alessandro Frangi