fbpx

Giuliano Cataldo Giancotti, OMAGGIO A CAPOCOLONNA

Il giovane artista ha compiuto il suo Gran Tour per l’Italia e, come molti celebri poeti o pittori del passato, era armato solo del suo taccuino. L’esito finale è stata una scultura chiamata a rendere tridimensionali questi schizzi, bonificandoli e restituendoci i monumenti nella loro essenzialità lineare, oltre che formale. Qui l’omaggio era a Capocolonna, nel crotonese, in Calabria, e alla colonna da cui prende nome, l’unica superstite del Tempio di Hera Lacinia. L’evocazione della nostra eredità culturale a Edolo era messa in relazione con il vicino campanile di San Giovanni, come a tessere una relazione in cui la monumentalità della torre campanaria, tutta massa, dialoga con la leggerezza, tutta forma, di un passato fragile ma persistente, rappresentato da questa colonna.

giuliano 1
giuliano 2
previous arrow
next arrow

L’OPERA

Omaggio a CapoColonna 2015, ferro, 430h x 125 x 120 cm

Contexto 2017


Posted on: 31 Marzo 2020, by : Alessandro Frangi