fbpx

Milano: i luoghi dell’infinito

750_0112

Milano: i luoghi dell’infinito
di Cleofe Ferrari

25 aprile – 8 maggio 2016
inaugurazione: 25 aprile, ore 18

“Per me dipingere è amare e abbracciare la realtà che mi circonda e mi accade, fissarne una traccia che diventi eterna, perché ogni volta che la guardi riaccada un incontro: un’emozione, un’esperienza”.

Cleofe Ferrari, pittrice emiliana ormai da tempo residente a Padova, presenta in questa mostra i suoi dipinti dedicati alla città di Milano, al Duomo, alle sue Basiliche viste da scorci urbani, alle sue piazze e i suoi grattacieli. Come sottolinea il critico, Giorgio Grasso, Cleofe s’ispira al lavoro degli impressionisti francesi e, in particolare, allo studio del variare della luce sulle Cattedrali di Monet, lasciando prevalere sull’abilità tecnica la sua ispirazione, “il movente poetico”.

“Farsi conquistare da una sua opera – scrive Grasso – è come immergersi quotidianamente in luoghi dove il paesaggio ha il sopravvento sulle umane vicende. Nulla di meglio che ammirare una sua opera pittorica per sentire la nostra anima diventare un tutt’uno con l’anima dei luoghi da lei visti e trasportati con maestria su tela”.

Cleofe Ferrari nasce a Carpi (MO), nel 1950. Dopo aver svolto gli studi su stilismo di moda a Reggio Emilia, svolge fino al 2008 attività di libera professionista. Nel 1982 consegue la laurea in Psicologia all’Università di Padova. Nel 2008 consegue il diploma al master di Architettura, Arti e Liturgia promossa dalle Pontificia Commissione per i beni culturali della Chiesa. Dal 2002 aderisce all’associazione di artisti “il Baglio” e dallo stesso anno partecipa regolarmente alle attività di disegno promosse dall’Associazione “Di.segno” di Padova, di cui dal 2006 è presidente.

www.cleofeferrari.it

 

Untitled Extract Pages

Posted on: 22 Aprile 2016, by : admin