fbpx

IL MERCANTE DI VENEZIA

Workshop teatrale per adulti tratto dalla commedia di Shakespeare
A cura di Andrea M. Carabelli
25-26 Ottobre 2014
Feltrinelli, Piazza Piemonte, Milano

.

L’uomo che non ha alcuna musica dentro di sé,
che non si sente commuovere dall’armonia di dolci suoni,
è nato per il tradimento, per gli inganni, per le rapine.

Un punto di vista nuovo e originale con cui leggere e approfondire l’opera shakespeariana.
Lo sguardo di un attore e regista per condurre i partecipanti a vivere e sentire in prima persona le emozioni e gli stati d’animo di una vicenda d’amore e d’amicizia, di vendetta e di giustizia, di comica spensieratezza e filosofica riflessione. Lo studio critico del testo da una parte, l’apprendimento rudimentale di tecniche espressive dall’altra.
L’esito: la messa in scena di alcuni passaggi divertenti e altri drammatici del testo.

I CONTENUTI

1. Approccio alla recitazione

La parola
La dizione dei testi presi in esame
La postura e la respirazione in relazione alla voce

Il personaggio
Caratteristiche fisiche
Introspezione psicologica
Movenze e attitudini

La scena

I movimenti
I rapporti tra i personaggi

2. Invito alla lettura del Mercante di Venezia

Il racconto degli episodi più significativi della commedia.
L’approfondimento critico di alcune tematiche del testo: il valore dell’estetica come forma di educazione personale (la musica in Shakespeare); il rapporto tra libertà e scelta (l’opzione degli scrigni); la concezione dell’uomo (il confronto tra Antonio e Shylock); giustizia e misericordia; previdenza e provvidenza.
Il discernimento delle caratteristiche dei personaggi principali (dalla comicità dei pretendenti alla tragicità dell’ebreo).
Suggestioni ambientali: la visione urbana della mercantile Venezia (la struttura sociale nell’aula processuale) e la visione fiabesca dell’isola di Belmonte (eterea ma luogo di verità degli eventi).

3. La recitazione di alcune scene significative

L’ultimo passo è stato lo sviluppo delle due precedenti tappe: dallo studio del testo e dalla coscienza dei propri mezzi espressivi, la costruzione di alcuni dialoghi esemplari del testo che sono stati analizzati e interpretati per poter essere messe in scena dai partecipanti stessi.

IL CURATORE DEL PROGETTO

Andrea M. Carabelli (Milano, 1976) si avvale di un’esperienza in campo teatrale intensa e innovativa. Attore dal 2001 al 2010 presso la Compagnia teatrale di Sandro Lombardi di Firenze.
Nel 2011 regista, attore e assistente alla regia di Franco Branciaroli. Con lui per tutta la stagione 2014-2015 nell’Enrico IV di Luigi Pirandello.
L’ultimo suo lavoro, Ritorneranno, la ricostruzione storica della gloriosa e tragica vicenda degli Alpini in Russia durante la Seconda guerra mondiale.

Posted on: 24 Settembre 2014, by : admin