22. MASSIMO DALLA POLA, A poison tree

22 Giardino
Un glicine, un oleandro, un colchico, una peonia. Piante velenose, ma pochi lo sanno. Fiori colorati, che celano la loro pericolosità  dietro l’apparenza innocua. La stampa su pvc estremizza queste caratteristiche, conferendo ai disegni, dalla bidimensionalità  accentuata e privi di profondità , un aspetto glaciale, poco realistico. Il supporto di plastica si trasforma nell’essenza della loro pericolosità , altrettanto nocivo quanto la loro consistenza. Il nome latino richiama quello degli erbari medievali: una didascalia tutt’altro che esplicativa.

Massimo Dalla Pola, nato nel 1971. Vive e lavora a Milano

Posted on: 24 Maggio 2014, by : admin